Viking IT

Back to school: come risparmiare sulla spesa per la scuola

Back to school: come risparmiare sulla spesa per la scuola

Arriva settembre e le famiglie devono mettere mano al portafogli per l’acquisto di libri, quaderni, materiale di cancelleria e tutto quanto necessario in vista della ripresa della scuola. Secondo il Codacons si tratta di un esborso di circa 1100 euro a famiglia, suddiviso in 498,5 euro per penne, diari, quaderni, zaini astucci e una quota variabile per i libri, dipendente dal tipo di scuola, che appunto porta alla media di 1100 euro a famiglia.

Ma come fare per risparmiare sull’acquisto di libri, quaderni e materiale di cancelleria per la scuola? Sempre secondo il Codacons è possibile arrivare a risparmiare fino al 40%, seguendo alcuni semplici consigli:

Non farsi condizionare dalla pubblicità dei prodotti ‘griffati’ con il logo o le immagini di personaggi dei cartoni animati o bambole (Sì, molto molto difficile convincere i ragazzi…)

Confrontare i prezzi di uno stesso articolo: spesso proprio quelli griffati si possono trovare a prezzi più bassi nei punti vendita della grande distribuzione con un risparmio che può raggiungere il 30%.

Fare una lista dettagliata e seguirla rigorosamente: spesso nei supermercati la cancelleria scolastica è il classico ‘prodotto civetta’ a prezzi da sottocosto.

Non comprare tutto e subito, attendendo le indicazioni dei professori per gli articoli più tecnici come compassi, squadre o dizionari.

Approfittare delle offerte sul materiale di cancelleria (risme di carta, quaderni, penne, matite) sui siti di e-commerce di prodotti per l’ufficio.

Tag:, ,
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+Share on LinkedIn

Comments are closed.