Viking IT

Un castello in ufficio – Costruire una fortezza di cartone

Un castello in ufficio – Costruire una fortezza di cartone

Tornare al lavoro, dopo un fine settimana, non è sempre facile. Per aiutare a sconfiggere la tristezza del lunedì mattina, negli uffici della Viking abbiamo chiesto al nostro team di creativi di decorare le scrivanie per rendere il rientro al lavoro più piacevole. È stata grande la sorpresa quando abbiamo scoperto quello che hanno realizzato: non si sono limitati a qualche semplice decorazione ma hanno costruito un castello gigante al centro dell’ufficio.

Il castello finito

Il castello visto da un lato

Il castello è stato costruito con ben 500 scatole di scarto in cartone e il team è rimasto, all’insaputa degli altri colleghi, tutta la notte in ufficio per costruirlo. Nessuno sapeva di questo progetto finché il mattino seguente i colleghi sin sono ritrovati questa costruzione lasciandoli senza parole; per immortalare le loro prime reazioni arrivando in ufficio, è stata installata una telecamera nascosta.

Il team ha inoltre documentato l’intero processo di costruzione del castello.

Preparazione

Abbiamo ricevuto una mail dal nostro capo che conteneva un semplice compito: “dovete stimolare la creatività all’interno dell’ufficio e, quindi, siete tutti invitati a decorare nella maniera più fantasiosa possibile le scrivanie”.

Essendo noi il team di creativi dell’azienda, non potevamo limitarci a qualche semplice abbellimento della scrivania ma dovevamo fare qualcosa di speciale: perché non un gigantesco castello di cartone?

Ancora prima di iniziare a progettarlo, abbiamo cercato di capire se saremmo stati in grado di ottenere il materiale necessario senza dare troppo nell’occhio. Infatti volevamo che tutto fosse riciclabile; abbiamo quindi raccolto tutto il cartone che abbiamo trovato in ufficio e l’abbiamo nascosto in un ripostiglio.

I pannelli di cartone

Dopo aver trovato i materiali con cui costruire la nostra fortezza, abbiamo iniziato a farci un’idea, dapprima su carta, delle dimensioni e di come saremmo riusciti a farlo stare in piedi.

Dopo aver scelto le dimensioni del castello, era il momento di definirne dettagli. La prima cosa alla quale dovevamo pensare erano i mattoni, perché senza mattoni la nostra tanto desiderata fortezza sarebbe sembrata piatta e noiosa. Abbiamo quindi stimato un certo numero di mattoni che ci sarebbero serviti e siamo passati alla bandiera, visto che ogni castello che si rispetti ha la propria che sventola dall’alto della torre.

Costruzione

Abbiamo iniziato con le mura. Ogni parete è stata creata usando due pannelli, entrambi di 2m x 1m, incollati in maniera sfalsata fra loro, per dare maggiore resistenza.

Incollaggio dei pannelli

Per attaccarli abbiamo usato delle pistole di colla a caldo. È incredibile con quanta velocità si possono finire gli stick di colla: ne abbiamo usati ben 80!

Incollaggio dei pannelli e prolunghe

Ovviamente ogni tanto i cavi delle colle si sono rivelati troppo corti ma, fortunatamente, in ufficio avevamo un buon numero di prolunghe da rubare agli ignari colleghi.

Pila di mattoni

Mattoni sparsi per l'ufficio

Ritaglio dei mattoni

Incollaggio dei mattoni

Quando abbiamo iniziato a realizzare i mattoni, ci siamo resi conto che per procedere in maniera efficace avremmo avuto bisogno di una catena di montaggio efficiente, altrimenti non avremmo mai finito in tempo per sorprendere tutti la mattina seguente. Perciò due di noi si sono occupati di tagliare e preparare i “mattoni”, mentre i restanti due di attaccarli sulle mura.

Panoramica dell'ufficio durante la costruzione del Castello

Come si può ben vedere, abbiamo creato un discreto disordine in ufficio! E i mattoni che abbiamo tagliato e utilizzato sono stati ben 480.

Costruzione delle torri

Una delle parti più difficili del progetto è stata quella di far star in piedi le torri – ognuna alta più di 3m – usando semplicemente cartone: ma con un po’ di ingegno e pazienza abbiamo risolto anche questo problema!

Innalzamento delle mura

La prima torre

Una volta attaccati tutti i mattoni, abbiamo potuto anche iniziare ad alzare le mura e verificarne la solidità.

Sedie per sostenere le mura durante la costruzione

Alcune pareti sono state temporaneamente supportate dagli oggetti in ufficio, fino al totale completamento della struttura.

Costruzione del ponte levatoio

Mentre il sole cominciava a sorgere, abbiamo aggiunto il ponte levatoio e finalmente si è cominciato ad avvicinare il completamento dell’intero castello: ci restavano da fare solo le bandiere.

Le bandiere del castello

Il Castello Finito

La costruzione del castello ha richiesto circa sette ore; aggiungetene altre due per la pianificazione e la preparazione, per un totale di nove ore – raccolta materiali esclusa!

Il castello con il ponte chiuso

La mattina eravamo veramente stanchi ma vedere la faccia stupita dei nostri colleghi entrando in ufficio, ci ha ripagato di tutti gli sforzi.

Il castello finito con il ponte aperto

Ed ecco delle foto nella nostra nuova area di lavoro, proprio come il nostro capo ci aveva chiesto, più o meno…

Gli abitanti del castello pianificano un attacco

Momenti di vita quotidiana nel castello

Se sei preoccupato per la mole di lavoro e la quantità di tempo necessaria per costruire qualcosa di simile, prova a utilizzare delle scatole da archivio o magazzino, che sono facili da impilare l’una sopra l’altra come fossero dei veri e propri mattoni e, se non le hai già a casa o in ufficio, puoi acquistarle e poi riutilizzarle.

Se vuoi fare qualcosa di diverso, potresti anche tentare di fare una sorta di iglù con delle scatole Really Useful Boxes trasparenti. A te la scelta!

La nostra idea ti ha ispirato? Costruisci anche tu una fortezza simile alla nostra! Ci piacerebbe sapere cosa hai realizzato! Condividi la tua creazione sulla nostra pagina Facebook di Viking Italia!

Tag:, , ,
Il Castello
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+Share on LinkedIn

1 comment

  1. Pingback:Un castello gigante in ufficio #LegaNerd