Viking IT

Come conquistare la fiducia dei colleghi in un nuovo ufficio

Come conquistare la fiducia dei colleghi in un nuovo ufficio

Non è sempre facile instaurare un rapporto di fiducia con i colleghi, soprattutto quando si è appena arrivati in un nuovo ufficio. Per questo motivo, è importante avere delle linee guida che possono aiutare non poco ad evitare alcune criticità.

La fiducia dei propri colleghi sul posto di lavoro è fondamentale per poter svolgere i propri compiti: infatti, se il rapporto tra colleghi, superiori e subordinati non ha una base di fiducia, la collaborazione diventa impossibile e lo svolgimento di ogni compito è viziato da elementi di sospetto e competizione. Purtroppo, la fiducia è faticosa da acquisire e facile da perdere, a maggior ragione nell’ambiente lavorativo, in cui si passano molte ore al giorno con persone che non abbiamo scelto e che non ci hanno scelto.

Tutto ciò risulta amplificato quando si arriva in un nuovo ufficio, dove nessuno ci conosce e la prima impressione può essere determinante per il nostro futuro nell’azienda. Durante i primi giorni in una nuova posizione lavorativa, è inevitabile che i colleghi ci analizzino, cercando di capire se siamo delle persone di cui potranno fidarsi o se dovranno mantenere una posizione di guardia nei nostri confronti.

Vediamo, dunque, quali sono gli atteggiamenti da tenere ed i comportamenti da mettere in atto per conquistare la fiducia dei nuovi colleghi di ufficio.

  • Parla con le persone.

Tre colleghi bevono un caffè in ufficio

Quando arrivi in un nuovo ufficio e non conosci nessuno, è molto importante prendersi la responsabilità di fare il primo passo e parlare con i colleghi. Prova a fare domande, a farti raccontare storie sull’azienda, per comprenderne meglio la cultura ed i riti, dai il via a conversazioni di fronte alla macchinetta del caffè nella sala break, fai qualche battuta leggera, ma senza malizia e sempre sorridendo. In questo modo, i tuoi colleghi saranno felici di averti intorno e inizierete pian, piano a conoscervi meglio e stabilire un rapporto che potrebbe andare anche al di là della semplice collaborazione lavorativa.

  • Lavora sodo.

Magari all’inizio non avrai tutte le conoscenze e competenze necessarie o non potrai contare su un network molto esteso, ma proprio per questo sforzati di fare di più di ciò che ti viene richiesto. Così facendo, chi ti sta intorno sarà  disposto a perdonare le tue lacune e riconoscere che stai facendo di tutto per colmarle. Non aspettare che ti venga sempre richiesto cosa fare, ma prendi l’iniziativa e renditi indispensabile. Tutti inizierano a pensare che l’azienda ha fatto davvero bene ad assumerti e ti vedranno sotto una nuova luce.

  • Offri il tuo aiuto.

Si, è vero che sei appena arrivato/a, ma questo non significa che tu non possa essere di aiuto. Per questo motivo, offri di aiutare un/a collega che ti sembra in difficoltà o con un carico di lavoro eccessivo; oppure, offriti volontario per svolgere un compito riguardante un settore o un dipartimento sui quali vorresti approfondire le tue conoscenze. Nulla di trascendente, potrebbe trattarsi semplicemente di stilare un database o creare un contenuto di marketing. L’importante è rendersi utili, ma attenzione: non fare l’errore di offrirti volontario/a per il lavoro altrui e tralasciare il proprio!

  • Procedi per obiettivi.

Taccuino con la scritta "2017 Goals", penna e tazza di  caffè su una scrivania di legno

Quando inizi un nuovo lavoro, è bene avere dei precisi obiettivi in mente e magari anche scriverli sul tuo taccuino, per poter tenere nota dei progressi e dei cambiamenti. Ciò ti aiuterà ad essere più inquadrato/a e focalizzato/a ed ottenere più facilmente il rispetto dei tuoi colleghi e superiori.

  • Non criticare

Se hai qualcosa da ridire o che non ti piace, sul lavoro o sulle persone, evita di andare in giro a sparlare con chiunque capiti: questo atteggiamente potrebbe attirarti molte antipatie, anche considerando che se sei nuovo/a in ufficio, non sei sicuro/a di chi poterti fidare e di che invece potrebbe usare le tue confessioni contro di te. A volte il posto di lavoro può essere un vero e proprio campo di battaglia! Se davvero c’è qualcosa che non ti sta bene, elabora una critica costruttiva e parlane con la persona indicata, che sia essa il/la tuo/a manager o un membro del team delle Risorse Umane. Questo atteggiamente maturo ti permetterà sicuramente di conquistare una reputazione positiva in ufficio, oltre a sevire davvero a risolvere l’eventuale situazione che non ti piace.

  • Cura l’apparenza.

Ragazzo vestito in modo elegante parla al telefono alla scrivania e sorride

Siamo tutti d’accordo sul fatto che non è l’aspetto che conta nella vita, soprattutto poi sul posto di lavoro, ma un buon modo di iniziare e di presentarsi ai propri colleghi implica sicuramente anche una certa cura di sè stessi. Infatti, meglio evitare di presentarsi i primi giorni di lavoro con i jeans o le scarpe sporche di fango: magari in azienda non ci sono regole di abbigliamento rigide, ma almeno all’inizio è bene curare anche questi dettagli e dare un’immagine quanto più possibile affidabile e positiva di sè stessi. Lo stesso vale per la scrivania: cercare di tenerla curata e pulita è un ottimo modo di mostrare che sei una persona ordinata e che tiene cura delle cose che le vengono affidate, oltre a rispettare gli spazi comuni.

  • Sii onesto/a.

È vero che a volte viviamo delle situazioni, soprattutto quando ci troviamo sotto pressione, in cui ci sembra che fingere sia effettivamente la cosa migliore da fare e che una piccola bugia non faccia male a nessuno. Eppure molto spesso anche le piccole verità vengono a galla e, se fingere può risultare semplice per un periodo limitato, diventa sicuramente più difficile a lungo andare e può capitare di rimanere impigliati nella propria farsa. A quel punto non c’è giustificazione che tenga. Per questo motivo, in un nuovo ufficio, se speriamo di restarci per molto, meglio presentarsi per ciò che realmente siamo, senza dover necessariamente rivelare tutto di noi stessi, ma senza basare le nostre relazioni professionali sulla menzogna.

Non sempre risulta così semplice seguire queste raccomandazioni, che potrebbero sembrare a primo acchito scontate; eppure, compiendo questi primi passi ed applicando queste accortezze quando si arriva in un nuovo ufficio, il percorso sarà più semplice e sereno. Ulteriore e finale consiglio: state tranquilli, i primi giorni sono i più duri, ma passano in fretta e presto i colleghi smetteranno di guardarvi con quell’aria interrogativa!

Se avete qualcosa da suggerirci o volete raccontarci la vostra esperienza, seguite la nostra pagina Facebook Viking Italia.

Tag:, , ,
Post-it con la scritta Start New Job!
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+Share on LinkedIn

Comments are closed.