Viking IT

Successi aziendali: la designer Federica Bubani

Successi aziendali: la designer Federica Bubani

Per la rubrica “Successi aziendali”, questo mese abbiamo intervistato Federica Bubani, designer faentina che – dopo una formazione artistica – ha aperto il proprio studio nel 2003 per dedicarsi a una vera passione e alla realizzazione delle proprie idee. Con oggetti per la casa in ceramica abbinata spesso a un elemento in legno, è riuscita a dar vita a uno stile personale tramutandolo in forma per farlo diventare anima e corpo della sua attività professionale. Sentiamo direttamente da lei il percorso che ha seguito, con maggiori dettagli sui prodotti da lei realizzati e gli obiettivi che la vedranno protagonista nei mesi a venire.

Federica Bubani

1.     Può farci una panoramica della Sua attività: il percorso che ha seguito, quando ha aperto il Suo studio e come si è sviluppata la Sua azienda?

Il mio percorso professionale è iniziato subito dopo il diploma artistico, quando ho deciso di avviare la mia attività di ceramista seguendo una passione e un istinto con l’apertura del mio studio nel 2003. Nei primi 7 anni, mi sono principalmente orientata e concentrata sulla vendita diretta e sul territorio. Ho sentito quindi il bisogno di cambiare approccio e ho deciso di provare a realizzare qualcosa di nuovo spingendomi al di fuori dei confini della mia città ed orientandomi inoltre alla rivendita ai negozi. Ho preparato una linea di prodotti e mi sono presentata a una fiera. Da lì, si è aperto un nuovo mondo.

2.     Ci spiega nel dettaglio la Sua linea di prodotti e quali sono le caratteristiche che la differenziano in questo settore?

I miei prodotti sono principalmente realizzati in ceramica e fanno parte di un catalogo di accessori per la casa interamente realizzato in Italia. A questi, in alcuni casi, viene abbinato un accessorio in legno: un abbinamento di materiali che cerco spesso di utilizzare e che ormai è diventato l’elemento caratterizzante della mia attività. Mi dedico alla ricerca dei materiali, delle forme e delle decorazioni, facendo particolare attenzione ai contrasti e alle varie combinazioni. Attirata dal mondo della luce, nel 2011 ho proposto una nuova collezione di lampade essenziali nelle forme e nei dettagli, provando ad avvicinare la ceramica al design e al suo gusto essenziale. Nel 2012, ho vinto il premio Opendesign Italia con il progetto Nordic lamp, che mi ha portato ad esporre al DMY a Berlino. Un esempio dei prodotti da me realizzati è TOTIDE’ (tot i de’) – in dialetto romagnolo “tutti i giorni”, nome scelto anche per rievocare la mia tradizione, oltre che per il suo significato.

Design 1

3.     Ci sono stati momenti difficili? Se sì, come sono stati superati?

I momenti più difficili per me sono quelli in cui è necessario adottare una decisione e cercare di optare per quella giusta: per esempio, l’investimento per prendere parte a una fiera, decidere per una piuttosto che per un’altra e pensare a quale potrebbe generare più entrate; sono scelte che prendo da sola e dove devo confrontarmi con me stessa. Stessa cosa vale anche per i prodotti: quale prodotto o colore può colpire di più e quindi vendere di più?

4.     Com’è una Sua giornata tipo al lavoro? Come descriverebbe lo stile lavorativo che adotta?

Non ho uno stile particolare. Mi organizzo in base agli ordini. Certi giorni, mi soffermo di più al computer per la contabilità o le relazioni pubbliche; altre volte disegno e cerco nuove idee e fonti di ispirazioni e se devo preparare gli ordini, imballo e gestisco le spedizioni. Ciò che mi piace molto del mio lavoro è che ogni giorno è totalmente diverso, consentendomi di dedicarmi a varie attività.

Design 2

5.     Che consiglio darebbe a chi inizia ora il percorso che ha condotto Lei dov’è adesso?

Sicuramente, suggerirei di seguire un corso di marketing: importantissimo per imparare a promuovere la propria attività. Prima di questo, però, consiglio sempre di seguire i propri sogni e di dedicarsi a un’attività con passione.

6.     Quali sono gli obiettivi futuri della Sua attività a breve, medio e lungo termine?

Il mio obiettivo immediato è di prendere parte a una fiera a settembre a Londra. In tale ottica, sto preparando alcuni nuovi prodotti che presenterò lì in fiera sperando in tal modo di entrare nel mercato inglese. Vorrei quindi rafforzare e sviluppare maggiormente il negozio online per incrementare le vendite.

Design 3

Un sentito ringraziamento a Federica Bubani per la disponibilità e il tempo che ci ha dedicato permettendoci di approfondire la conoscenza della sua attività e dei suoi bellissimi prodotti che ci auguriamo non solo continuino ad abbellire le case italiane ma presto anche quelle del mercato inglese. Se anche voi siete interessati a far parte della nostra rubrica sui successi aziendali, vi invitiamo a contattarci tramite la nostra pagina Facebook Viking Italia.

Design
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+Share on LinkedIn

Comments are closed.