Viking IT

Successi aziendali: Alessandro Seravalli e Sis.Ter S.r.l.

Successi aziendali: Alessandro Seravalli e Sis.Ter S.r.l.

Per la rubrica “Successi aziendali”, questo mese abbiamo intervistato Alessandro Seravalli, Presidente di Sis.Ter S.r.l., azienda che da quasi 20 anni opera nel campo delle soluzioni geo spaziali per la comprensione, l’analisi e il monitoraggio del territorio. Scopriamone di più su questa interessante realtà aziendale direttamente dal Presidente che ci ha raccontato la storia della società, com’è strutturata, cosa la differenzia dalla concorrenza e quali sono i piani in serbo per il futuro.

  1. Può farci una breve panoramica della storia della Sua azienda: com’è nata, come si è sviluppata e com’è strutturata?

    Computer e Connessione
    Sis.Ter S.r.l. nasce nel 1997 da un’iniziativa del territorio locale per sviluppare attività di telecomunicazioni e software per la fatturazione attiva della municipalizzata. A seguito di cessioni di rami d’azienda e con il 2008, entrando nella compagine sociale con altri colleghi, inizia un nuovo percorso orientato più verso il mondo del privato. Dal 2012 sono divenuto Presidente e dal 2016, azionista di maggioranza con una compagine societaria giovane e privata. La struttura è composta da 12 persone, alcune part-time, e da alcuni collaboratori professionisti stabili: un organico multidisciplinare e altamente qualificato che ben riflette e sostiene la profonda esperienza della nostra azienda e la natura complessa e diversificata dei nostri clienti.È divisa in due ambiti produttivi: sviluppo IT e Service Reti. La prima sviluppa soluzioni informatiche; la seconda servizi per gestire i contenuti delle soluzioni sviluppate. Attraverso una graduale crescita, negli ultimi anni Sis.Ter S.r.l. ha tenuto in un periodo di grande mutamento socio-economico affermandosi su realtà importanti a livello nazionale. Dal 2015, lavorando nell’ambito dell’innovazione, ha sviluppato un laboratorio accreditato alla Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna. Il nome del laboratorio è GeoSmart Lab (Laboratorio delle Scienze e Tecnologie Geografiche e delle Smart Cities) e si occupa sostanzialmente dei due ambiti strategici di lavoro di Sis.Ter S.r.l.: Geomatica e Strumenti a Supporto delle Decisioni. Dal 2015, abbiamo un accordo quadro con il Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria dell’Università di Bologna per la ricerca applicata, l’alta formazione e il trasferimento tecnologico.

  2. Quali sono gli elementi principali che contraddistinguono la Sua azienda dalla concorrenza?

    Città Connessa
    Flessibilità, Dinamicità, Innovazione, Passione. Ci poniamo inoltre come partner tecnologico e non solo come fornitore di un servizio o di un prodotto. Ci interessa dare risposte ai nostri clienti e trovare con loro le soluzioni migliori. Per questo la nostra è anche un’attività di consulenza a fianco del cliente su problemi che conosciamo. La nostra capacità è fare sintesi e lavorare per rendere leggibile la complessità dei dati.

  3. Ci sono stati momenti difficili? Se sì, come sono stati superati?

    Sketch Città
    Sì, ci sono stati alcuni momenti di difficoltà dovuti sia a problemi societari sia a un mercato in crisi, soprattutto nel 2008 e tra il 2011 e 2012. Per superarli, è stato innanzitutto indispensabile l’approccio aziendale dai noi adottato: un atteggiamento positivo e attivo. Non ci siamo seduti ma, al contrario, ci siamo messi in moto puntando sulla commercialità per individuare sempre nuovi sbocchi aziendali. Un altro aspetto cruciale: il continuo investimento nella Ricerca e Sviluppo a promozione dell’innovazione. Infine, l’attenzione verso il personale della nostra azienda assicurandoci che ogni membro del team sia focalizzato sul raggiungimento dello stesso obiettivo. Ogni persona all’interno del nostro organico è importante. A tutti deve essere chiara la direzione verso la quale orientarsi, con un senso di unione e condivisione dei progetti per raggiungere insieme gli stessi obiettivi.

  4. Com’è una Sua giornata tipo al lavoro? Come descriverebbe il Suo stile dirigenziale e il segreto per il successo?

    Uomo connesso
    Le mie parole chiave sono Unione, Scopo, Positività, Curiosità e Rinnovamento continuo. Non ho una reale giornata tipo. Per me, il lavoro, gli hobby e le passioni personali si intrecciano con elementi in comune. Spesso è proprio dagli hobby e dalle passioni personali che nasce l’idea per esplorare un nuovo ambito professionale e lavorare in un campo per il quale si nutre anche un interesse particolare, permette di farlo con curiosità e passione. Si delinea lo scopo e l’energia ideale per collaborare con positività. È vero che lavorare in diversi ambiti può essere dispersivo in termini di business, ma è anche fonte di arricchimento e continuo rinnovamento. Un prodotto ha generalmente un ciclo di vita di 2-3 anni: è quindi importante rinnovare, mettere in discussione per generare soluzioni sostenibili nel tempo.

  5. Che consiglio darebbe a chi inizia ora il percorso che ha condotto Lei dov’è adesso?

    Rete
    Di non arrendersi. Di seguire la propria passione e i propri interessi prendendoli sul serio. A chi inizia un’attività, consiglio di focalizzarsi per prima cosa su ciò che desidera. Spesso si parte dai dubbi, dagli elementi che potrebbero causare problemi. Il mio consiglio è di concentrarsi innanzitutto sul desiderio, su ciò che si vorrebbe realizzare. I vincoli ci saranno, così come gli ostacoli da superare, ma è essenziale avere chiaro da subito lo scopo, l’obiettivo. Come quando siamo davanti a un quadro: l’immagine è ciò su cui è importante concentrarci per prima. Una volta colta l’immagine, possiamo individuare la cornice migliore adattandola su quella particolare immagine. Altro consiglio che mi sento di offrire è di avere pazienza. Le dinamiche concrete non sono sempre in linea con le aspettative auspicate ma con tenacia, determinazione e pazienza, i risultati poi arrivano.

  6. Quali sono gli obiettivi futuri della Sua azienda a breve, medio e lungo termine?

    Grattacieli
    Sul lungo termine, il nostro obiettivo è di mantenere una realtà stabile, caratterizzata da continuità di lavoro e costante crescita. A medio termine, ossia nell’arco dei prossimi 2-3 anni, desideriamo affermarci in ambiti specifici ed effettuare l’aggiornamento di alcune delle nostre soluzioni; mentre a breve termine, l’obiettivo è di rafforzare la potenzialità commerciale e ampliare la nostra presenza all’estero.

Un sentito ringraziamento ad Alessandro Seravalli per la disponibilità e il tempo che ci ha dedicato permettendoci di approfondire la conoscenza di questa stimolante realtà aziendale. Ancora pensate che la tecnologia non dovrebbe far parte in maniera strutturata di una azienda? Date un’occhiata a questo nostro precedente articolo.

Se siete interessati a far parte della nostra rubrica sui successi aziendali, vi invitiamo a contattarci tramite la nostra pagina Facebook Viking Italia.

Tag:, ,
Panoramica Città
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+Share on LinkedIn

Comments are closed.