Tag: e-commerce
Notizie
01/02/2018

Viking, da start-up ad azienda globale
Molti non sanno che Viking affonda le sue radici nel lontano 1960 quando, il 7 gennaio per la precisione, Rolf Ostern fonda la società a Los Angeles in California. Viking all’inizio è una piccola impresa che vende prodotti per ufficio prendendo ordini per posta, senza nessuno store fisico e operando principalmente nella costa occidentale degli Stati Uniti. Successivamente si espande a Dallas (in Texas) e a Concinnati (Ohio). In poco tempo l’attività prende piede e si sviluppa fino a raggiungere lo storico traguardo di 10 milioni di Dollari di fatturato. Da quel momento, dopo aver capito che l’attività aveva un ottimo potenziale, Rolf vuole dare una svolta al business portando nella società una figura esperta di marketing, con competenze nel settore delle forniture per ufficio. Vuole una persona che sia un leader oltre che un manager. Si rivolge così a Irwin Helford, di Chicago (Illinois), all’epoca general manager e vice presidente di un’altra società, la Reliable Office Product. Dopo un lungo confronto Rolf riesce a persuadere Irwin ad affiancarlo nella conduzione di Viking in qualità di presidente e direttore operativo. Era il 1984 e da lì a poco si sarebbe toccato il nuovo traguardo dei 12 milioni di Dollari di vendite.

Viking cresce sempre di più espandendosi per tutti gli Stati Uniti e nel 1989 Irwin e il suo team decidono che è il momento di espandersi in Europa. Il primo paese in cui approdano è il Regno Unito. Successivamente Viking si espande nei Paesi Bassi, Irlanda, italia, Francia, Belgio, Germania e Spagna. La rapida crescita e il grande successo di Viking sono da ascrivere all’utilizzo del mitico catalogo, che diventerà poi uno dei simboli di marketing dell’azienda, ad un servizio clienti fatto di attenzione maniacale ai dettagli e incredibile dedizione, prezzi competitivi, consegne in giornata e un personale sempre pieno di passione per il proprio lavoro. La sede principale a Torrance, Los Angeles, aveva addirittura una scritta appesa all’entrata: “attraverso questa porta passa il miglior personale del settore”. Negli anni successivi Viking continua stupire i clienti andando addirittura oltre le loro aspettative assicurandosi che tutti i momenti di contatto con il cliente siano impeccabili.

Arriva la quotazione al Nasdaq e le azioni vanno subito alla grande. Nel 1998, Viking è una delle società più grandi del settore con più di mille negozi e un team specializzato nella vendita “B2B” alle aziende. All’epoca, un’altra società di prodotti per ufficio, Office Depot, la quale non era presente nel panorama europeo, comincia ad ammirare la capacità con cui Viking si stava imponendo in questo mercato. Ad un certo punto una cosa è chiara: l’unione, come si dice, avrebbe fatto la forza.

Così le due società si fondono dando vita al più grande rivenditore di prodotti per ufficio al mondo. Anche se le cose da allora sono cambiate e il mercato ha attualmente delle dinamiche differenti, Irwin Helford, che è ora in pensione, continua ad essere un attivo sostenitore dello stile aziendale a cui ha improntato Viking negli anni: “fanatical service” come la ama definire lui ovvero l’eccellenza nel servizio al cliente e una cura dei dettagli quasi fanatica per quanto è portata avanti con dedizione.
La storia di Viking italia
Alcuni dei primi cataloghi stampati da Viking Italia

Abbiamo rivissuto fino a qui la storia di Viking a livello internazionale e accennato all’espansione europea; ma quando nasce esattamente Viking Italia?

Siamo nel febbraio del 1998 e il primo ufficio di Viking Italia conta 5 persone. I clienti potevano effettuare l’ordine via posta mandando una busta: oggi le cose sono un po’ diverse e la diffusione delle e-mail, dei pc e degli smartphone, lo sappiamo, ha cambiato totalmente il mondo degli acquisti. Sempre nel 1998 viene rilasciato il primo catalogo che permette di vendere circa 3.000 prodotti: un successo per l’epoca ma nulla in confronto ai 30.000 articoli venduti nel 2017!

Come la sorella maggiore, anche Viking Italia cresce velocemente e l’organico di conseguenza. L’ambiente di lavoro, a cui Viking ha sempre dedicato molta attenzione, è caratterizzato da un clima informale, spirito di squadra e voglia di imparare e mettersi in gioco. Grazie all’ottima atmosfera lavorativa il team consegue fin da subito grandi risultati. Anche se la sede principale rimane negli Stati Uniti, il presidente della società Irwin Helford si mette spesso in viaggio per visitare le filiali europee, tra cui l’Italia, e stringere la mano a tutti i dipendenti. Anche se l’atmosfera è amichevole non si perde mai di vista la professionalità. Tutto viene pianificato con attenzione. Il catalogo ufficiale dei prodotti e la sua distribuzione vengono programmati con un anno di anticipo e nulla è lasciato al caso.

La teoria del “Fanatical Customer Service”, di cui abbiamo parlato in precedenza, viene applicata fin da subito in Italia e i clienti sono stupefatti dell’attenzione e dell’assistenza che ricevono in fase di acquisto e post-acquisto. Nel 2002 è pronto il sito web: si tratta di uno dei primi portali di e-commerce dato che allora poche società vendevano prodotti online. Il portale online aggiungeva un canale di vendita importante a quelli già utilizzati fino a quel momento ovvero telefono, fax e posta. Sempre in quell’anno viene lanciato in Italia anche il brand Office Depot specializzato nelle forniture alle aziende più grosse alle quali Viking da sola non riesce a far fronte.

Arriviamo così al giorno d’oggi, vent’anni dopo, testimoni dei molti cambiamenti che il settore del materiale per ufficio ha subito in questi anni ma consapevoli che una cosa non è mai cambiata: la cura e la premura che Viking ripone nel servizio al cliente, perno fondamentale del suo progresso e del suo successo.

 

Siamo sempre entusiasti di ricevere le opinioni dei nostri clienti e come abbiamo raccontato nell’articolo, Viking ci tiene a mantenere uno standard elevato di servizio al cliente. Se hai acquistato da noi e vuoi suggerirci dei miglioramenti o semplicemente parlarci della tua esperienza d’acquisto, contattaci sulla nostra pagina Facebook Viking Italia

Notizie
27/08/2015

Arriva settembre e le famiglie devono mettere mano al portafogli per l’acquisto di libri, quaderni, materiale di cancelleria e tutto quanto necessario in vista della ripresa della scuola. Secondo il Codacons si tratta di un esborso di circa 1100 euro a famiglia, suddiviso in 498,5 euro per penne, diari, quaderni, zaini astucci e una quota variabile per i libri, dipendente dal tipo di scuola, che appunto porta alla media di 1100 euro a famiglia.

Ma come fare per risparmiare sull’acquisto di libri, quaderni e materiale di cancelleria per la scuola? Sempre secondo il Codacons è possibile arrivare a risparmiare fino al 40%, seguendo alcuni semplici consigli:

Non farsi condizionare dalla pubblicità dei prodotti ‘griffati’ con il logo o le immagini di personaggi dei cartoni animati o bambole (Sì, molto molto difficile convincere i ragazzi…)

Confrontare i prezzi di uno stesso articolo: spesso proprio quelli griffati si possono trovare a prezzi più bassi nei punti vendita della grande distribuzione con un risparmio che può raggiungere il 30%.

Fare una lista dettagliata e seguirla rigorosamente: spesso nei supermercati la cancelleria scolastica è il classico ‘prodotto civetta’ a prezzi da sottocosto.

Non comprare tutto e subito, attendendo le indicazioni dei professori per gli articoli più tecnici come compassi, squadre o dizionari.

Approfittare delle offerte sul materiale di cancelleria (risme di carta, quaderni, penne, matite) sui siti di e-commerce di prodotti per l’ufficio.

Idee
10/04/2015

Quello del detersivo lo appiccichi accanto alla lavatrice, in bagno. Quello del caffè (o dello zucchero, o della pasta, o dei biscotti) in cucina, accanto alla macchinetta, ai fornelli o alla dispensa. E ancora quello della cartaigienica o di ogni altro prodotto di consumo quotidiano: sono i Dash Button, il nuovo servizio lanciato da Amazon in USA: pulsanti fisici attraverso i quali ordinare direttamente ciò che serve in casa (e magari un giorno in ufficio, o in azienda).

Sono colorati, richiamano il brand che rappresentano, e sono un filo diretto con la più grande piattaforma di e-commerce al mondo: non siamo ancora al refill automatico, ma insomma se finisce un prodotto basta un piccolo gesto (il button legge automaticamente il codice a barre e ordina direttamente il prodotto) e Amazon lo spedisce prontamente a casa.

Il Button è collegato ad Amazon via wi-fi, c’è la possibilità di cancellare l’ordine entro 30’ dall’invio e di tenere traccia di ordini, spedizioni e pagamenti attraverso l’App dedicata.

Ufficio
01/12/2014

9,2 milioni di acquirenti, per un controvalore di 2,5 miliardi di euro: sono le cifre del Natale online secondo l’indagine condotta da Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano in collaborazione con Human Highway. Non è ancora la soglia psicologica dei 10 milioni di italiani che fanno almeno un acquisto natalizio online, ma è decisamente un bell’incremento rispetto ai 7,2 milioni dello stesso periodo del 2013.

Grandi protagoniste degli acquisti sulle piattaforme di e-commerce le donne: il 23% delle interpellate ha dichiarato che acquisterà tutti i regali online, mentre un altro 28% ha affermato che acquisterà almeno la metà dei propri regali da Internet.

I motivi? Semplici: evitare le code e la ressa nei negozi, anticipare gli acquisti, trovare ciò che si desidera con facilità e a prezzi vantaggiosi.

Notizie
03/09/2014

Il grande capo è carichissimo: non erano nemmeno due ore che si era riaperto dopo le vacanze e aveva già organizzato la prima riunione. Tema: dobbiamo risparmiare. Si deve essere fatto influenzare da tutto questo parlare di spending review, perché ha sbraitato mezz’ora e poi ha ordinato di trovare il modo di tagliare un ’bout le spese.

Sapete cosa si è fatto? Si è scritto in Google “come risparmiare soldi” e si è scoperto che comprando online si può risparmiare fino al 17% rispetto agli acquisti tradizionali. Ok, bisogna confrontare i prezzi, star dietro alle promozioni, approfittare degli sconti, cumulare più acquisti per fare una spedizione sola. Sembra un lavorone, ma alla fine si risparmia denaro e anche tempo.

E volete sapere un’altra cosa? Oltre che gli acquisti per l’ufficio, si può acquistare online anche per sé: è sicuro, facile e si risparmia tempo e denaro.