4 cose da fare dopo una promozione
Pubblicato il 25 June 2019

Dopo una promozione la tentazione è quella di festeggiare e coinvolgere tutti nella tua soddisfazione. Ma già questo sarebbe un errore. L’altro è quello di pensare che da quel momento in poi le giornate lavorative saranno sempre, tutte, migliori: secondo alcune indagini condotte da specialisti di psicologia del lavoro, i benefici di una promozione durano al massimo 36 mesi, poi lo stress diventa peggiore di prima, e con esso la qualità della vita. E quindi che cosa fare dopo una promozione? Sicuramente queste 4 cose.

Stabilire un perimetro

Perimetro argomentativo più che fisico. Cioè, se prima prendevate il caffè abitualmente con la vostra vicina di scrivania, non è che di colpo dovete smettere di farlo (anzi, sarebbe un errore decisamente controproducente). Il caffè potete continuare a prenderlo, ma non potete più spettegolare di altri dipendenti e/o capi (ora avete una posizione e uno status maggiori) né lamentarvi delle cose che non vanno. Nella tua nuova posizione non puoi più né sfogarti né ascoltare gli sfoghi dei tuoi ex colleghi, ed è importante che con tatto e fermezza tu lo faccia capire subito.

Motivare la tua promozione

Ogni avanzamento di ruolo interno a un’azienda scatena sempre una coda di pettegolezzi, chiacchiere, polemiche e invidie. Non sta a te spiegare perché sei stato promosso, e non sta a te fare la prima mossa: se un ex collega ti chiede direttamente cosa ne pensi, dai un tuo parere oggettivo (una esperienza che hai fatto in azienda, un corso a cui hai partecipato, la conoscenza di qualcosa di specifico) altrimenti lascia che siano altri a farlo, magari chiedendo loro di mettere fine ai rumors.

Adeguarti al tuo nuovo status

Fino a ieri quel manager ti dava ordini, oggi siete pari grado, e la cosa mette in imbarazzo entrambi in egual misura. Però trasformarsi nel corso di una notte da Fantozzi a Cobram non fa bene a nessuno dei due: tu non sarai te stesso, lui si sentirà messo in un angolo. La questione qui è adeguarti al tuo nuovo status, e il modo migliore per riuscirci è lasciare che il tempo faccia il suo corso e il lavorare fianco a fianco vi permetta di stabilire nuove modalità di relazione.

Non farsi adulare

Sono le conseguenze del potere: grande o piccolo che sia, ci sarà sempre qualcuno che cercherà di avvicinarti per trarne qualche favore personale. Muoviti con circospezione, non farti adulare, non farti tirare nella sua rete, sfrutta pure la tua nuova condizione di vantaggio ma sempre mantenendo le distanze professionali necessarie e senza farti ricattare.