5 consigli per lavorare con il caldo
Pubblicato il 28 June 2019

Lavorare con il caldo, per molti o quasi tutti, è quasi peggio che farlo con il freddo. Vuoi perché il caldo peggiora le condizioni di chi soffre di pressione bassa, vuoi perché con il freddo almeno ci si può coprire ma con il caldo, più di tanto, non ci si può scoprire, vuoi perché con il caldo l’aria nei luoghi di lavoro diventa ancora più pesante e irrespirabile, vuoi perché con il caldo, in molti luoghi di lavoro, si abusa dell’aria condizionata e lo sbalzo termico con le temperature esterne è quasi più “pericoloso”. Ma allora come fare a lavorare in questi mesi estivi, soprattutto nelle grandi città e negli uffici affollati? Seguendo alcuni semplici consigli sempre validi.

5 consigli per lavorare con il caldo

Comincia presto e sfrutta le ore più fresche

Se svegliarsi presto e cominciare a lavorare presto può essere un consiglio sempre utile, a maggior ragione lo è in estate: c’è luce fin dalle prime ore del mattino, le temperature all’alba son più fresche, si trova meno traffico e si può pensare di tornare a casa prima, sfruttando le ore serali per rilassarsi. Se l’azienda o il datore di lavoro lo consentono, può essere una soluzione semplice e pratica, magari anche sfruttando l’home working.

Dress code sì, ma estivo

Molte aziende si sono già adeguate: ok al dress code, ma se questo significa poi spendere migliaia di euro in aria condizionata, allora via libera a un abbigliamento meno formale ma più fresco, dal lino per lui agli abiti estivi per lei.

Schermare le finestre

L’aria condizionata può fare molto, ma schermare le finestre come facevano le nonne prima dell’avvento dei condizionatori è un consiglio sempre valido: chiudere le tende (o le tapparelle o le persiane, se l’ufficio ne è dotato) può aiutare ad abbassare le temperature di qualche grado.

Bere e bagnarsi

Bere acqua regolarmente è un consiglio sempre valido, ma per abbassare la temperatura corporea può essere utile anche inumidire i polsi (per esempio lavandosi le mani con dell’acqua fresca) o le tempie a intervalli regolari: è un ottimo trucco anche per chi lavora con i computer portatili che scaldano parecchio.

Mangiare poco e leggero

Non sempre le mense si adeguano alle esigenze di un’alimentazione estiva, e la tentazione è sempre in agguato, ma in estate è il tempo perfetto per le insalatone, i risi e le paste fredde, i frutti di stagione, le carni bianche e tutto ciò che è leggero e facilmente digeribile. Non appesantire la digestione è il modo migliore per essere lucidi e reattivi anche il pomeriggio.