Come gestire l’invidia verso i colleghi
Pubblicato il 30 September 2019

Abbiamo affrontato spesso e sotto diversi aspetti il rapporto con i colleghi al lavoro, quale elemento cruciale per creare un ambiente positivo. Ad esempio, ti abbiamo fornito consigli su come lavorare in armonia con i colleghi per evitare contrasti o un’atmosfera pesante. Oggi, desideriamo parlare di un altro aspetto essenziale non solo per promuovere la serenità tra colleghi ma anche per progredire noi stessi a livello personale e quindi, professionale: il sentimento di invidia che può scatenarsi verso una o più persone e che, oltre a diffondere negatività, rappresenta un reale ostacolo per la nostra crescita.

Rendersene conto

Se sul lavoro sei ambizioso con degli obiettivi che ti piacerebbe raggiungere, potrebbe capitarti di provare invidia per il collega che li ottiene al posto tuo. Magari si tratta di una promozione o di un riconoscimento del capo. È molto facile e anche abbastanza naturale sentir crescere l’insoddisfazione per un risultato che sentivi di essere tu a meritare, con la voglia di gettare tutto il lavoro svolto nel distruggi documenti. Imboccando però questa direzione – a volte in maniera non consapevole – si rischia di farsi travolgere da sentimenti di gelosia e risentimento che non portano a molto, se non a emozioni negative che prendono il sopravvento e ci controllano. Il primo passo che consigliamo è proprio quello della consapevolezza: ossia renderci conto di ciò che stiamo provando e cercare di capire il perché.

Miglioramento continuo

Analizzare la situazione e i motivi dei nostri pensieri o sentimenti è il primo passo per cambiare direzione e spostare l’attenzione dagli altri a noi stessi. In tal modo, possiamo cercare di capire perché non siamo riusciti (ancora) a ottenere quel risultato che tanto desideriamo. Nel caso di una promozione per avanzare di ruolo, magari esistono passi concreti da effettuare e nuove nozioni o competenze da apprendere. Puoi sempre chiedere consiglio al tuo capo su ciò che è necessario sviluppare per raggiungere l’obiettivo che vorresti. Azioni concrete nella giusta direzione – quella del tuo personale sviluppo professionale – svolte con determinazione, tenacia e positività nella consapevolezza di dare il meglio di sé ma sempre con l’apertura al miglioramento sono, secondo noi, essenziali per viverti meglio anche il tuo rapporto con i colleghi.

uomo che stringe una mano

Invidia negativa e positiva

Un altro aspetto sul quale riteniamo utile riflettere è il concetto di ammirazione che, per certe sfumature, può essere inteso come una forma di invidia positiva. In quel caso, non ci focalizziamo più su ciò che noi non abbiamo ricevuto dando sfogo a sentimenti di rabbia e frustrazione, ma possiamo trarre spunto – e anche consigli – dal collega in questione per cercare di capire come migliorare. Non stiamo parlando di pura competizione ma, di nuovo, di azioni concrete per il miglioramento personale. Il collega può rappresentare per noi una persona da cui prendere ispirazione per mantenerci focalizzati sui nostri obiettivi e sulla nostra crescita professionale.

Evitare di paragonarsi agli altri

L’invidia può derivare da diversi fattori: un senso di inadeguatezza, scarsa autostima o magari un momento di ansia che sta caratterizzando la nostra vita. E finiamo col paragonarci agli altri. In realtà, ognuno ha un proprio percorso di vita e spesso, non siamo nemmeno al corrente di tutto ciò che accade dietro le quinte della vita degli altri; anche nel caso dei nostri colleghi. Se abbiamo instaurato con loro un legame che tocca anche la sfera personale, riusciremo a capire in maniera onesta e sincera il loro approccio professionale in ufficio servendocene magari come spunto per migliorare anche il nostro. Se ti senti invidioso dei risultati ottenuti dagli altri, prova a pensare agli aspetti che ti entusiasmano del tuo lavoro, alle risorse di cui disponi, alle mansioni che ti piace o che ti piacerebbe svolgere, alle competenze che vorresti acquisire o sviluppare e intraprendi azioni concrete in tale direzione.

mani insieme

Trasforma l’invidia in sentimento amorevole

Non c’è ambiente lavorativo migliore di quello in cui i colleghi si complimentano sinceramente dei risultati ottenuti dagli altri. Siamo consapevoli che non debba essere forzato ma promosso in maniera onesta e sentita. Ciò consente di creare un’atmosfera positiva, collaborativa e soprattutto serena. Permette di percepire il valore apportato da ciascuno all’interno di un team e in generale, di collaborare meglio per il raggiungimento di obiettivi comuni. Consente inoltre di focalizzarsi serenamente sui propri obiettivi magari con l’aiuto o i suggerimenti dei colleghi. Per noi, tale serenità e positività sono alla base di qualsiasi azione intrapresa per il proprio sviluppo professionale e personale, che si tratti dell’avanzamento di carriera, di una promozione o del cambiamento di ruolo.

—————————————————————————————————————————

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia offerto qualche spunto di riflessione per gestire e trasformare l’invidia in modo che non diventi un ostacolo al tuo sviluppo professionale. Ma vorremmo sapere anche la tua opinione in merito! Condividila con noi sulla nostra pagina Facebook Viking Italia.