I nuovi lavori più richiesti nel mondo digital
Pubblicato il 9 April 2019

Instagram, YouTube e Netflix sono le “nuove” piattaforme digitali nelle quali i Millenials cercano informazione e intrattenimento. E Instagram, YouTube e Netflix sono anche i canali attraverso i quali i marchi e le aziende cercano di parlare a queste nuove generazioni native digitali attraverso l’engagement e lo storytelling emozionale. Engagement, storytelling, informazione e intrattenimento nel mondo digital sono strumenti e tecniche di comunicazione che richiedono però anche vere e proprie competenze professionali, alcune specifiche e altre trasversali, intorno alle quali stanno nascendo nuovi lavori e nuove figure professionali, non necessariamente i più ricercati ma oggi molto richiesti, in grado di gestire i linguaggi di comunicazione più adatti a parlare ai Millenials sui canali digitali.

Content strategist, community manager, copywriter, influencer: i nuovi lavori richiesti nel mondo digital

Analizzare il pubblico, pensare una strategia di comunicazione, creare contenuti, gestire le reazioni degli utenti e valutare i risultati della campagna è il ciclo di vita di ogni progetto di comunicazione digital, e per ciascuna di queste azioni è richiesta una ben precisa figura professionale.

Il digital analyst per esempio conosce il comportamento digitale di un determinato target di utenti – età, ricerche online, flussi di navigazione, reazioni rispetto ai contenuti proposti, interessi – e prepara le linee guida della strategia di comunicazione del marchio per aumentarne la conoscenza attraverso la fidelizzazione degli utenti. La strategia si traduce in contenuti, prodotti dal graphic designer e dal copywriter in un insieme di immagini, video, testi e audio che costituiscono una storia con protagonista il brand tale da emozionare, coinvolgere, interessare, attirare e fidelizzare gli utenti. La gestione della community, dalla preparazione del piano editoriale alle risposte sulle piattaforme social e digital, è demandata al community manager e al content strategist, che hanno il compito di ottimizzare la pianificazione dei contenuti per massimizzare il coinvolgimento del pubblico. C’è anche una figura che riassume in sé i compiti e le funzioni dei creatori dei contenuti e dei gestori delle community, ed è quella dell’influencer strategist, che per le aziende individua, ingaggia e guida i digital influencer in grado di aggregare interesse e coinvolgimento intorno al marchio grazie alla propria notorietà.