L’Oroscopo del manager
Pubblicato il 27 May 2019

Che ci crediate o meno, pare che ci siano dei segni zodiacali che più di altri hanno la stoffa del manager. Gestire team di lavoro, avere una visione del futuro, fare scelte anche difficili, stabilire obiettivi, prendersi le responsabilità sono solo alcune delle caratteristiche che fanno di un semplice capo un bravo manager.

I segni zodiacali da vero manager

Quali sono allora i segni zodiacali da vero manager?

Toro (20 aprile – 20 maggio)

Pazienza e determinazione sono le peculiarità dei nati sotto il segno del Toro, due doti manageriali e imprenditoriali per eccellenza. Meticolosi, scrupolosi, con un forte senso della squadra e onestamente disposti a prendersi le responsabilità dei propri errori, i nati sotto il segno del Toro hanno le stimmate del leader.

Gemelli (21 maggio – 20 giugno)

Abili comunicatori, onesti ed empatici, i nato sotto il segno dei Gemelli sono anche capaci di uscire dalla propria zona di comfort ed esplorare nuove opportunità, anche in campo imprenditoriale, avendo ben presente che è nelle difficoltà che si celano le opportunità.

Leone (23 luglio – 22 agosto)

Sornioni, affidabili, resilienti: i leone sanno tirare fuori il meglio da sé e dagli altri, soprattutto nei momenti di difficoltà grazie al loro innato problem solving. In pratica un capo sempre amato e riconosciuto da tutti.

Vergine (23 agosto – 22 settembre)

Pratici, analitici, meticolosi: i nati sotto il segno della Vergine hanno la capacità di capire dove si annodano i dettagli e i problemi, e la capacità di risolverli anche chiedendo aiuto e facendo gioco di squadra. Se non a capo del team, sono comunque dei colleghi perfetti per lavorare bene.

Bilancia (23 settembre – 22 ottobre)

In una parola: equilibrati. Concentrati sul positivo, equidistanti, proattivi nel risolvere i problemi prima che diventino tali, critici prima di tutto con se stessi, i nati della Bilancia possono essere degli ottimi leader e imprenditori.

Capricorno (22 dicembre – 19 gennaio)

I Capricorno sono dei veri stakanovisti del lavoro, con in più la dote di non procrastinare e di pianificare sempre in anticipo tutte le loro azioni. Certo magari non dei leader visionari, ma quando si tratta di far funzionare a dovere un’azienda o un dipartimento, loro non sbagliano.