Nelle PMI ci vuole più tecnologia
Pubblicato il 3 December 2015

Ok, la ricerca è stata condotta da Ipsos Mori per conto di Microsoft, interpellando 5.500 dipendenti di piccole e medie imprese di 15 paesi europei, ma in tempi di dibattito su smart working e orario di lavoro, la fotografia dei bisogni dei dipendenti delle PMI italiane è senza dubbio interessante: gli italiani sono quelli a cui più interessa la tecnologia come strumento per migliorare il proprio lavoro.

Per 6 dipendenti su 10 delle PM la tecnologia mobile è fondamentale per ottimizzare i tempi e migliorare la produttività.

Gli italiani sono anche i dipendenti di piccole e medie imprese che più usano lo smartphone personale anche per lavorare (40%, e 51% per i dipendenti che lavorano fuori sede).

Ma cosa vogliono soprattutto i dipendenti delle PMI in fatto di hi-tech?

La parola magica pare essere cloud: laptop, smartphone e tablet sarebbero il modo ideale per ridurre i costi, aumentare la produttività e crescere nel business.

Sarà vero? Intanto le aziende italiane sembrano ascoltare questo appello all’innovazione se è vero che il 66% ha rinnovato o sta rinnovando i propri processi IT.