Perché tenersi in forma anche a casa
Pubblicato il 6 April 2020

Siamo tutti chiusi in casa, bloccati dal lockdown per il Coronavirus, costretti a lavorare in modalità smartworking, nella convivenza forzata con partner e figli o nella solitudine imposta dalle misure di distanziamento sociale. In questa situazione eccezionale e mai sperimentata prima d’ora non sono solo quelli abituati a tenersi attivi a soffrire della sedentarietà. Anche chi non era, prima del Coronavirus, uno sportivo praticamente è stato costretto a ridurre drasticamente la quantità di movimento giornaliero: la pausa pranzo con i colleghi, la camminata per andare a prendere i mezzi pubblici, il giro per gli acquisti di generi alimentari di prima necessità non fanno più parte delle nostre giornate, con conseguenze sia fisiche che umorali che tutti stiamo sperimentando in prima persona. Per questo diventa ancora più importante, dopo un mese di quarantena e con davanti ancora settimane di lockdown, provare a tenersi in forma anche a casa. Ma come fare?

Come tenersi in forma anche a casa

Tenersi in forma anche a casa non è semplice, soprattutto per chi non ha mai fatto sport o frequentato corsi fitness. Ci sono problemi di spazio e ovviamente è anche difficile sapere cosa fare. Un buon modo, che tutti possono prendere come punto di partenza, coinvolgendo anche i bambini o le persone anziane, è la ginnastica dolce. Esercizi semplici come piegare le gambe, slanciare le braccia, piegare il busto si possono fare anche solo per spezzare la routine delle ore seduti, sul divano in attesa o davanti al computer per lavorare: bastano 5′ di tanto in tanto per dare una spruzzata di vitalità alle lunghe ore chiusi in casa.

Per chi vuole qualcosa di più impegnativo si può provare con il pilates o lo yoga: sono meno semplici di quanto sembra, e anche più impegnativi e allenanti di quanto si immagini. Esistono numerose App, anche gratuite e in italiano, con alcuni semplici esercizi alla portata di tutti che si possono scaricare sul telefono o visualizzare sul TV per fare qualche decina di minuti di esercizi in casa, senza bisogno di troppo spazio o di chissà quale attrezzatura.

Anche per qualcosa di più impegnativo e che faccia sudare un ’bout di più, insieme a far funzionare cuore e polmoni, ci sono numerose App gratuite: nell’emergenza Coronavirus praticamente tutti i marchi sportivi e le catene di palestre e centri fitness hanno reso accessibili e gratuiti gli allenamenti compresi nelle loro App. Il trucco è scaricarle e provare a fare qualche allenamento di quelli proposti, meglio partendo da quelli cosiddetti a corpo libero e di livello per principianti: si tratta spesso di “circuiti”, cioè serie di esercizi a tempo, normalmente con movimenti semplici, di base, da ripetere più volte.

Più difficile è invece fare il cosiddetto “allenamento cardio”, quello cioè tipico di attività come la corsa, il ciclismo e il nuoto. A meno di non avere in casa un tapis roulant o una cyclette, questo tipo di allenamento è più complicato da fare: i più allenati possono fare i circuiti a corpo libero a un ritmo più alto (ma bisogna anche avere abbastanza spazio per riuscirci) ma tutti possiamo provare a inserire più movimento nelle poche attività quotidiane che ci sono concesse, per esempio facendo le scale anziché usare l’ascensore.

Perché tenersi in forma anche a casa

Ma tenersi in forma anche a casa non è solo una questione fisica. Un ’bout di attività motoria fa bene anche all’umore, perché l’esercizio fisico stimola la produzione di endorfine, che sono le molecole del benessere che regolano il sonno e abbassano i livelli di stress. L’attività motoria è anche un alleato del sistema immunitario, che inevitabilmente stando chiusi in casa, senza muoversi e senza esporsi alla luce naturale del sole, risulta indebolito. E poi fare un ’bout di movimento, anche per chi non è abituato, aiuta a riempire le lunghe ore in casa, che prima passavano veloci grazie alle numerose attività in cui eravamo impegnati.