Quando un distruggidocumenti è davvero indispensabile
Pubblicato il 10 February 2015

C’è la scena in Argo, il film diretto e interpretato da Ben Affleck sul cosiddetto Canadian Caper, l’operazione segreta per liberare sei cittadini americani rifugiatisi nell’ambasciata canadese di Teheran durante la rivoluzione del 1979: quando alcuni militanti irrompono nell’ambasciata USA i diplomatici americani corrono a distruggere il maggior numero possibile di documenti cartacei.

C’è anche una scena in La fusione, l’ottavo episodio della terza serie di The Office, con Rainn Wilson impegnato a triturare fogli alla scrivania

E poi ancora un episodio dei Simpson, The Temp con la seducente Lara Flynn Boyle, l’Avvocato del Diavolo con con Al Pacino e Keanu Reeves e ovviamente Tutti gli Uomini del Presidente, con Robert Redford e Dustin Hoffman nei panni di Bob Woodward e Carl Bernstein, i giornalisti che scoprirono lo scandalo Watergate

Insomma, quando c’è da distruggere documenti, proteggere informazioni riservate, tutelare la privacy e garantire che alcuni segreti rimangano tali non c’è niente di meglio di un distruggi documenti, come ben insegna la storia del cinema.

Per questo Viking ha pensato di andare incontro a tutte le esigenze di tutela delle informazioni professionali lanciando una grande promozione sui distruggi documenti AutoMax di Fellowes con l’esclusiva tecnologia di alimentazione automatica in grado di distruggere le pile di carta così come sono, senza necessità di togliere le graffette o i punti o di lisciare la carta stroppicciata.

Dal 1 gennaio al 31 marzo 2015 ordinando una macchina Fellowes si può immediatamente richiedere un rimborso fino a 100 euro semplicemente registrandosi sul sito www.fellowes-promotion.com.

I modelli in promozione e i dettagli sono sul sito Viking.it.