Come rompere il ghiaccio con i nuovi colleghi
Pubblicato il 10 July 2019

Cambiare lavoro significa anche rompere il ghiaccio con i nuovi colleghi. Che si cambi proprio azienda o settore, o che si viva una promozione a nuove responsabilità, la prima cosa da fare è quella di trovare le modalità per dialogare con i nuovi colleghi. La coesione del team, il senso di appartenenza, il commitment arriveranno in un secondo tempo ma così, dal primo giorno del nuovo lavoro, l’importante è rompere il ghiaccio e cominciare a costruire nuove relazioni.

Ma rompere il ghiaccio con degli sconosciuti, con i quali si intratterranno per lo più solo relazioni professionali, non è per niente facile, e qualche piccolo trucco può aiutare a farsi accettare più in fretta.

Dimostrati responsabile

Fin dal primo giorno ci saranno delle cose da fare, e probabilmente alcune di queste saranno di tua responsabilità. Per quanto tu non abbia ancora capito tutti i meccanismi della nuova realtà lavorativa, dimostrarti responsabile è il miglior modo per conquistare la fiducia: chiedi informazioni, approfondisci le cose che devi fare, non temere di fare domande anche scontate, ma una volta che hai tutto chiaro in mente garantisci che sarà fatto. E fallo per davvero.

Scopri come comunica il team

Ci sono aziende e team che fanno tutto via mail, altri che affidano tutto al telefono, altre ancora che propendono per i documenti condivisi e altri ancora per cui le riunioni sono tutto. Cerca di capire da subito quali sono le modalità di comunicazione adottate principalmente nel nuovo luogo di lavoro e adeguati. Ci sarà tempo in seguito per provare a suggerire delle modifiche più efficienti e funzionali al lavoro.

Sii flessibile

Le vecchie abitudini non valgono più, e in ogni nuovo posto di lavoro ci sono cose che non ti aspettavi. Non è all’inizio della tua nuova carriera che devi tenere il punto, soprattutto se non sei il capo. Essere flessibile, vedendo gli imprevisti come delle opportunità, è un buon modo per conquistare fiducia e rompere davvero il ghiaccio con i nuovi colleghi. Chi dimostra di saper lavorare in team per l’azienda è sempre una risorsa ben accolta.

La puntualità è tutto

Chi arriva in anticipo è in orario, chi arriva in orario è in ritardo, chi arriva in ritardo non c’è. Non c’è bisogno di fare il primo della classe, ma di essere puntuali, ogni giorno e nelle scadenze, sì. È la conseguenza del primo punto, quelle del dimostrarsi responsabili: dominare il tuo tempo ti permetterà anche di gestire le relazioni, costruendone di positive nel tempo.