Come usare i social nelle diverse fasi della carriera
Pubblicato il 1 July 2019

Qualche settimana fa, abbiamo preso in esame il networking come utile strumento da utilizzare nel corso della nostra vita professionale per trovare lavoro o avanzare di ruolo, analizzando modi per fare networking nelle diverse fasi della carriera. Sicuramente i social network sono sempre più utilizzati per incontrare persone e scambiare nozioni e informazioni, con un approccio a volte molto simile al networking ma senza la presenza fisica del faccia a faccia. Quest’ultimo può essere un aspetto a vantaggio del networking ma, per abbattere le distanze fisiche, i social hanno senz’altro una marcia in più. Vediamo quindi come utilizzare questo secondo strumento ormai parte integrante della nostra vita adattandolo ai diversi scopi professionali che ci prefiggiamo nel nostro percorso lavorativo.

Social network e networking faccia a faccia

Incontrare qualcuno che possa aiutarci ad avanzare nel nostro percorso professionale può essere molto utile. Soprattutto se di persona. Possiamo instaurare un legame migliore e più profondo e mantenere viva la relazione nel tempo. I social però ci danno accesso a un parco più ampio di potenziali datori di lavoro, collaboratori e clienti. Con la dovuta ricerca e i mezzi adeguati possiamo accorciare le distanze e raggiungere proprio quella persona a cui stiamo pensando che magari, trovandosi a centinaia di chilometri di distanza, sarà difficilmente presente all’evento di networking organizzato nella nostra città. Il networking può inoltre essere considerato come una vera e propria arte, potenzialmente molto efficace una volta affinata. Sicuramente ci sprona a lavorare su noi stessi, a imparare, e a migliorare le nostre lacune anche se a volte (soprattutto i più introversi) si esprimono al meglio con il comfort della tastiera. Per ottenere il massimo beneficio, noi consigliamo di unirli: perché non proporre un incontro di persona dopo aver conosciuto qualcuno online oppure viceversa, cementare un incontro a un evento con regolare contatto sui social?

I social per creare una presenza

Uno dei motivi più importanti per l’utilizzo di social network come LinkedIn, ad esempio, è la ricerca di un lavoro. Oltre a creare un profilo che possa interessare gli addetti alle assunzioni e a rendere privato o a eliminare qualsiasi cosa che non si desideri mostrare, è consigliato pubblicare anche notizie o informazioni a cui invece si vuole dare rilevanza. Ti raccomandiamo di cercare persone che stimi della tua stessa fascia di età e osservare come si comportano online, cosa pubblicano e che immagine proiettano della loro vita professionale. Pensa quindi al ruolo che vorresti rivestire e agli aspetti importanti di tale professione e inizia, in piccolo, a pubblicare in tale direzione per costruirti un’immagine affidabile nel settore. Tramite i social, è inoltre possibile reperire informazioni e ultime novità del campo a cui appartieni, come un vero e proprio strumento di sviluppo professionale.

mani su tastiera con icone social media

Come utilizzare i social nelle fasi intermedie

Abbiamo visto che, nelle fasi precoci del tuo percorso professionale, i social network possono essere utilizzati per creare una presenza online. Nelle fasi intermedie, dovresti essere riuscito a consolidare tale presenza e grazie al coinvolgimento creato da interazioni come commenti, condivisioni e like, le persone con le quali sei connesso online dovrebbero avere un’idea generale di chi sei. Ora è importante comunicare cosa fai con informazioni su ciò a cui stai lavorando, riconoscimenti ricevuti che possano mettere in risalto la tua crescita professionale o aggiornamenti di eventi recenti a cui hai partecipato per lavoro. Questa fase è molto importante per consolidare il profilo, per cambiare professione o per avanzare di ruolo; instaurare solide relazioni online – da portare quindi offline – è un ottimo modo per farlo.

I social network come strumento per divulgare la conoscenza

Al contrario di quanto si possa pensare, i social network rappresentano un ottimo strumento anche nelle fasi più avanzate del proprio percorso professionale. Oltre a utilizzare queste piattaforme per mantenere le relazioni che hanno consentito ai dirigenti di arrivare ai vertici della scala lavorativa, i social rappresentano anche un valido modo per formare e reclutare nuove leve. Le posizioni manageriali importanti si caratterizzano per una notevole quantità di conoscenze che possono essere condivise sotto forma di coaching o mentoring. In tal modo, è possibile trovare nuovi e giovani talenti da assumere nella propria azienda per promuoverne il successo e mantenerne la competitività.

ritagli omini di carta

Aspetti positivi dei social

Abbiamo visto come, per ogni fase del nostro percorso professionale, i social possano essere sfruttati come piattaforme di formazione, co-apprendimento e coaching per trovare lavoro, migliorare la nostra posizione lavorativa o trasmettere ad altri le conoscenze acquisite. Non dimentichiamo che, anche se usiamo i social da dietro un computer, si basano sempre sull’istaurazione di relazioni sane, positive e solide con altre persone, permettendoci di allargare la nostra cerchia oltre i due minuti di conversazione alla stampante laser! In fondo, è grazie all’aiuto ricevuto e a quello che riusciamo a dare in cambio che possiamo influenzare la nostra ma anche la vita professionale degli altri.

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

Speriamo che questo articolo ti abbia offerto spunti interessanti per riflettere su come i social network possano essere essenziali in ogni fase del percorso professionale. I social ti hanno aiutato nella tua vita lavorativa? Raccontaci come sulla nostra pagina Facebook Viking Italia.