Un Baby Yoda gigante fatto con 1317 Post-it
Pubblicato il 24 January 2020

Sono bastati pochi secondi del primo episodio della nuova serie targata Disney, The Mandalorian, per fare impazzire tutto il web per gli occhioni di Baby Yoda. Nel giro di poche ore dall’uscita della serie negli Stati Uniti, il piccolo (letteralmente, The Child), è diventato infatti un fenomeno pop.

Nessuno sa ancora molto su di lui (è il figlio di Yoda? Sarà forse un clone?) ma, di sicuro, è impossibile resistergli.

Nemmeno noi di Viking siamo rimasti immuni al suo fascino. In attesa del lancio di Disney+ per vederlo in azione sugli schermi, abbiamo deciso di celebrare a modo nostro l’adorabile esserino verde. Armati di scala e Post-it, abbiamo ricreato il piccolo Yoda avvolto nel suo cappottino, in versione gigante su una delle pareti dell’ufficio.Feet

Fase 1: progetto
Qui alla Viking vantiamo un nutrito gruppo di fan di Guerre Stellari, che non aspetta altro che l’occasione per celebrare la propria saga preferita in maniera creativa.
Infatti, in passato, abbiamo già realizzato una serie di murales ispirati ai personaggi di Star Wars e uno Stormtrooper composto da 30.000 puntine. Questa volta, per rendere le cose un po’ più interessanti, abbiamo deciso di dare vita al nostro murale e renderlo animato. Come? Muovendo qualche Post-it qua e là e fotografando ogni step, siamo riusciti a creare una GIF del piccolo Yoda che beve dalla sua tazza!Marking_

La fase di preparazione è sempre cruciale. Ovviamente, non potevamo che rappresentare Baby Yoda avvolto nel suo cappottino marrone mentre sorseggia dalla tazza, così com’è diventato famoso sul web.

Innanzitutto, la parete prescelta è stata accuratamente misurata per calcolare il numero di Post-it necessari per la realizzazione dell’opera d’arte. In seguito, attenendoci al progetto grafico (riportato di seguito), abbiamo dato inizio ai lavori, assicurandoci che ogni pixel sullo schermo corrispondesse a un Post-it nella realtà.

Fase 2: Creazione
Il ritratto di Baby Yoda è stato realizzato attaccando alla parete un totale di 1317 Post-it, lavoro svolto da 12 colleghi che si sono alternati per un totale di 7.5 ore. I Post-it sono stati posizionati partendo dalla fila inferiore e progredendo verso l’alto, fino a completare l’adorabile testolina di Baby Yoda con le sue lunghe orecchie. raechUn po’ come tutti, ci siamo subito innamorati degli adorabili occhioni del piccolo; abbiamo quindi deciso di renderli il centro del nostro ritratto. D’altronde, è proprio il suo dolcissimo sguardo ad averlo reso un fenomeno virale online.Cup BuildIl processo creativo non è stato però privo di insidie. I Post-it neri, in particolare, ci hanno dato parecchio filo da torcere. Forse a causa dell’elevata temperatura nella stanza, abbiamo faticato un bel po’ per farli rimanere attaccati alla parete. Ma con la Forza dalla nostra parte, siamo riusciti a completare il progetto in tempi record. Potete vedere Baby Yoda prendere vita (letteralmente!) qui sotto.Baby Yoda GIF Animation

Ovviamente, dopo aver ammirato per un po’ la nostra creazione, abbiamo rimosso i Post-it dalla parete e li abbiamo riutilizzati al loro scopo originale. Nulla sprecato andare deve!


————————————————————————————————————————–

Anche voi siete impazziti per l’adorabile Baby Yoda? Fatecelo sapere sulla nostra pagina Facebook Viking Italia #VikingBabyYoda.